Blog

Perchè costituire una società in Ungheria?

21 Apr 2018

Società in Ungheria: come costituire una KFT

Nell’ambito della costituzione di società  estere, si è recentemente registrato un crescente interesse da parte degli imprenditori italiani (e non) per l’Ungheria, in quanto:

–          dal 1° gennaio 2017 è in vigore un’aliquota unica al 9% sul reddito delle società;

–          registrare una società  richiede solamente 2-3 giorni lavorativi;

–          i costi di costituzione e gestione sono molto limitati;

–          il salario minimo in Ungheria è circa 400,00 € al mese;

–          l’Ungheria è Stato membro dell’UE dal 1° maggio 2004.

Gli stranieri, sia persone fisiche che giuridiche, possono costituire e amministrare società  in Ungheria, alle medesime condizioni di un cittadino ungherese, in base al principio di trattamento non discriminatorio sancito nei trattati UE.

I tipi societari

Non molto diversamente da quanto previsto nell’ordinamento italiano, le società  di diritto ungherese si possono dividere in:

a) società  di persone: la “Közkereseti társaság” simile ad una S.n.c. e la “Betéti társaság” assimilabile ad una S.a.s.;

b) società  di capitali: la “Korlátolt felelősségű társaság” parificabile ad una S.r.l. e la “Részvénytársaság” non molto diversa da una S.p.a.

La forma societaria più utilizzata da coloro che, avvedutamente, cercano riparo dal draconiano fisco del Bel Paese, è sicuramente la S.r.l. ungherese “Korlà¡tolt felelÅ‘sségű tà¡rsasà¡g” o più semplicemente “KFT”.

Una KFT ungherese può:

  1. essere di proprietà  di un unico azionista e può esserci un solo amministratore.
  2. Non è previsto un consiglio di amministrazione e non ci sono requisiti obbligatori per statuto, su amministratori locali o segretari.
  3. È necessario essere titolari di un conto corrente bancario e il minimo di capitale sociale necessario per una KFT è di 3.000.000 di fiorini (circa 9.600 euro).
  4. I proprietari di una KFT hanno responsabilità  limitata e, come noto, rischiano unicamente il capitale conferito.

Le società  ungheresi sono soggette a obblighi contabili e di relazione, ma la revisione contabile non sempre è obbligatoria.

Costituire una KFT è un processo relativamente semplice e veloce.

In primo luogo, il nome della società  deve essere unico (cioè non registrato da alcun altro soggetto) e non deve contenere nomi di personaggi storici.

Può essere in inglese: ad esempio “Italy Kft”.

In secondo luogo, la sede legale della società  deve essere in Ungheria.

A tal proposito va precisato che, a differenza di quanto accade in altri paesi, non si può ricorrere ad uno studio professionale presso il quale domiciliare la società.

Per la stesura dell’atto costitutivo e per la trasmissione telematica della domanda d’iscrizione della società  all’Ufficio del registro delle imprese ungherese, è imprescindibile l’assistenza di un avvocato.

Alla domanda debitamente compilata è necessario allegare i documenti previsti dalla normativa magiara.

A titolo meramente esemplificativo si possono ricordare:

  • l’atto costitutivo,
  • le dichiarazioni con l’accettazione delle cariche sociali,
  • il certificato attestante il versamento del capitale iniziale e
  • la ricevuta di pagamento delle spese di costituzione.

Come già  accennato, l’iter è molto rapido e nel caso di trasmissione mediante procedura semplificata, l’ufficio preposto deve procedere alla registrazione entro un’ora lavorativa.

Grazie alla nostra rete di contatti professionali a Budapest, siamo in grado di fornire la nostra assistenza per la costituzione e amministrazione di una società  in Ungheria.

Attualmente rappresenta uno dei modi più efficienti per garantire risparmio fiscale e competitività  a livello globale.

Se vuoi saperne di più, leggi qui.

Avv. Mirko Gallazzi

Avv. Giuseppe Bellini